FAQ: superbonus fattura a zero

L’impresa edile emette fattura con sconto (fattura va a zero) nel 2022, ma i lavori eseguiti nel 2022 non raggiungono il 30%, i lavori vengono poi completati nel 2023. Se la fattura 2022 a zero è valida ai fini IVA, la comunicazione all’Enea fatta nel 2023 consente di fare la cessione dello sconto da privato a favore impresa solo con competenza 2023 (ovvero entro marzo 2024)?

Per i soggetti privati vale il principio di cassa, secondo il quale il diritto alla detrazione matura nel momento in cui viene sostenuta la spesa.

Per quanto riguarda il superbonus, secondo la circolare n. 23/E/2022, il SAL pari ad almeno il 30% degli interventi può essere raggiunto anche per opere realizzate in periodi d’imposta diversi.

Per esempio, nel caso di interventi iniziati nell’anno 2022, può essere esercitata l’opzione per lo sconto di una fattura emessa a SAL nel 2023 qualora sia stato raggiunto almeno il 30% degli interventi realizzati fino a quel momento (in parte nel 2022 e in parte nel 2023).

Come risaputo, per i soli interventi che producono un risparmio energetico (ecobonus), entro 90 giorni dal termine dei lavori occorre comunicare all’Enea i costi sostenuti, le caratteristiche dei materiali installati e il risparmio energetico ottenuto.

In questo caso, a prescindere se si fossero iniziati i lavori l’anno precedente, si dovrebbe comunque presentare la pratica entro 90 giorni dalla fine o dal collaudo dell’opera.

Nell’invio della comunicazione Enea si dovrà scegliere il portale relativo all’anno della fine lavori e/o collaudo dell’opera (FAQ ecobonus 1A).

Per esempio, a fronte di un pagamento di tutte le fatture nel 2022, ma il collaudo o la fine lavori dell’opera avvenisse nel 2023, si deve scegliere il portale ecobonus2023.enea.it.

Qualora il SAL emesso non si riferisca ad almeno il 30% degli interventi realizzati fino a quel momento, è possibile fruire, per i corrispondenti importi fatturati, solo della detrazione nella dichiarazione dei redditi.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.