“Rottamazione-ter” e “saldo e stralcio”: entro il 31 luglio le rate relative al 2020

Attraverso alcune FAQ pubblicate sul proprio sito, Agenzia delle Entrate-Riscossione ha fornito ulteriori chiarimenti in merito ai nuovi termini relativi a notifiche e versamenti, disposti dal decreto “Sostegni-bis” (D.L. 25 maggio 2021, n. 73.

In particolare:

  • sono sospesi i versamenti in scadenza dall’8 marzo 2020 al 30 giugno 2021, riferiti a tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione;
  • i versamenti dovranno essere effettuati entro il 31 luglio 2021;
  • il pagamento sarà considerato tempestivo anche se effettuato entro il 2 agosto in quanto il 31 luglio cadrà di sabato;
  • fino al 30 giugno 2021 Agenzia delle Entrate-Riscossione non notificherà alcuna cartella di pagamento, nemmeno tramite pec;
  • per le cartelle di pagamento in scadenza nel periodo di sospensione è possibile chiedere una rateizzazione (a tal fine, è opportuno presentare la domanda entro il 31 luglio 2021);
  • per le richieste di rateizzazione presentate dal 30 novembre 2020 al 31 dicembre 2021, la temporanea situazione di obiettiva difficoltà dev’essere documentata solo nel caso in cui il debito complessivo oggetto di rateizzazione sia di importo superiore a 100 mila euro, in deroga alla soglia di 60 mila euro prevista dall’art. 19, comma 1, ultimo periodo, del D.P.R. n. 602/1973;
  • fino al 30 giugno 2021, Agenzia delle Entrate-Riscossione non attiverà alcuna nuova procedura cautelare o esecutiva, come fermo amministrativo, ipoteca o pignoramento;
  • entro il 31 luglio 2021 dovranno essere versate le rate in scadenza nel 2020 relative a “rottamazione-ter” e “saldo e stralcio”: peraltro tale termine opera solo se si è in regola con le scadenze 2019;
  • sempre con riferimento a “rottamazione-ter” e “saldo e stralcio”, entro il 30 novembre 2021 dovranno essere versate le rate in scadenza nel 2021 (tale termine opera solo per chi ha effettuato il versamento entro il 31 luglio 2021 delle rate in scadenza nel 2020).

 

Rispondi