FAQ: cosa prevede la nuova legge di bilancio in tema di iper ammortamento?

La legge di bilancio 2019 proroga le agevolazioni relative agli iper-ammortamenti, con rilevanti modifiche per la misura della maggiorazione i beni immateriali. Sono agevolati gli investimenti in beni strumentali materiali nuovi destinati a strutture produttive situate nel territorio dello Stato, effettuati entro il 2019 (entro il 31.12.2020 se entro il 31.12.2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20%).

La maggiorazione (pari in passato al 150%) avrà misura variabile in relazione all’ammontare degli investimenti agevolabili. Le misure previste dalla norma sono:

  • 170% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro:
  • 100% per valori compresi tra 2,5 e 10 milioni;
  • 50% per interventi compresi tra 10 e 20 milioni di euro.

E’ inoltre confermato il recupero dell’iper-ammortamento, da effettuare se, nel corso dell’agevolazione, i beni vengono ceduti a titolo oneroso o destinati a strutture produttive all’estero.

Infine viene prorogata senza variazioni la possibilità, per i soggetti che beneficiano dell’agevolazione nel 2019, di avvalersi della maggiorazione del 40% con riferimento agli investimenti nei beni immateriali strumentali elencati nell’Allegato B (software) alla L. 232/2016, ritenendo agevolabili (limitatamente alla quota del canone di competenza del singolo periodo d’imposta) anche i costi sostenuti a titolo di canone per l’accesso a beni immateriali di cui allo stesso documento relativamente a soluzioni di cosiddetto “cloud computing”.

Author: Antonello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.