Il decreto Ristori quater apre i ristori agli agenti (ma non a tutti)

Il decreto Ristori quater (D.L. n. 157/2020) pubblicato in Gazzetta ufficiale il 30 novembre 2020, all’articolo 6, prevede che anche alcune categorie di agenti di commercio possano beneficiare del contributo a fondo perduto previsto dall’articolo 1 del Decreto Legge 137/2020 (Decreto Ristori).

Gli agenti e rappresentanti che avevano già richiesto il contributo, ai sensi dell’articolo 25 del D.L. 34/2020, riceveranno il contributo direttamente dall’Agenzia delle Entrate con accredito diretto sul conto corrente indicato nella richiesta inviata precedentemente. Non sarà necessario quindi presentare una nuova istanza. L’importo del contributo sarà calcolato direttamente dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei dati precedentemente forniti.

I soggetti che possiedono i requisiti previsti per il contributo a fondo perduto “Ristori” e che non hanno presentato l’istanza per il riconoscimento del contributo previsto dal decreto Rilancio, possono ottenere il nuovo contributo trasmettendo telematicamente (entro la data del 15 gennaio 2021) un’istanza secondo il modello e le relative istruzioni approvate dall’Agenzia delle Entrate il 20 novembre scorso.

Il beneficio non riguarda l’intera categoria degli agenti e rappresentanti ma soltanto gli agenti il cui codice Ateco sia contenuto nell’allegato 1 del decreto. Di seguito l’elenco dei codici attività degli agenti e rappresentanti ammessi al beneficio:

Rispondi